Corsi ambienti confinati

Corsi di formazione Ambienti Confinati. 

 

Corso di Formazione per Lavoratori Addetti a Lavorazioni in Ambienti Confinati ai sensi degli articoli 66 e 121 del D. Lgs. 81/08 dell’allegato IV, punto 3  del D. Lgs. 81/08 e del DPR 14 settembre 2011, n. 177.

Ognuno dei corsi di Ambienti  confinati erogati dallo Studio Marchetti fa capo ad un programma di formazione validato e certificato in accordo ai contenuti minimi previsti dal quadro normativo  degli articoli 66 e 121 del D. Lgs. 81/08 dell’allegato IV, punto 3  del D. Lgs. 81/08 e del DPR 14 settembre 2011, n. 177.

QUALI SONO I PERICOLI DI UN AMBINETE CONFINATO:

  • SPAZIO RISTRETTO
  • DIFFICOLTA’ DI ACCESSO/USCITA
  • CARENZA/ASSENZA DI ILLUMINAZIONE
  • CARENZA DI OSSIGENO
  • ATMOSFERA RICCA DI OSSIGENO
  • ESPOSIZIONE A SOSTANZE TOSSICHE
  • ESPOSIZIONE  ASOSTANZE CORRROSIVE O USTIONANTI
  • ATMOSFERA POTENZIALMENTE INFIAMMABILE O ESPLOSIVA
  • POSSIBILITA’ DI TEMPERATURE ELEVATE O TROPPO BASSE
  • POSSIBILITA’ DI CADUTA DI OGGETTI DALL’ALTO
  • ESPOSIZIONI A PARTI DI MACCHIARI ROTANTI
  • PRESENZA DI MELMA/FANGHI
  • FONDO SCIVOLOSO

I docenti durante l’erogazione del corso di Ambienti confinati favoriranno simulazioni, mostreranno situazioni di rischio già precedentemente accadute e/o prevedibili, identificheranno responsabilità, ruoli e competenze.

Il corso di ambienti confinati è  fondamentale per saper affrontare le procedure di lavoro in particolare condizioni, ancora più importante la dove gli ambiente di lavoro sono articolati e complessi.

Ciascun corso di Ambienti confinati prevede esercitazioni teoriche e pratiche, discussioni in aula riguardo le tematiche in ambienti confinati, il tutto In accordo al monte ore previsto dal quadro normativo  degli articoli 66 e 121 del D. Lgs. 81/08 dell’allegato IV, punto 3  del D. Lgs. 81/08 e del DPR 14 settembre 2011, n. 177.

 

Programma corso AMBIENTI CONFINATI

  1. Riferimenti Normativi e responsabilità dell’operatore.
  2. Fattori di rischio legati agli ambienti confinati.
  3. Misure minime di sicurezza e predisposizione degli ambienti di lavoro.
  4. Modalità di lavoro negli ambienti confinati, entrata e uscita.
  5. Gestione dei dispositivi di protezione individuale e modalità di intervento durante le emergenze.
  6. Tipologia di ambienti confinati.
  7. Test ed esercitazioni pratiche.